Risorse aggiuntive in FSC: modalità di impiego, monitoraggio e rendicontazione 2022

Un comunicato del 2 novembre pubblicato dal Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali fornisce un quadro di insieme, organicamente strutturato per servizio, delle risorse disponibili e delle relative modalità di impiego, monitoraggio e rendicontazione. Nella premessa viene spiegato che con le leggi di bilancio del 2021 e del 2022 sono state stanziate risorse aggiuntive sul Fondo di Solidarietà Comunale finalizzate al miglioramento di alcuni servizi di particolare importanza: i servizi sociali, gli asili nido e il trasporto degli studenti con disabilità. A queste risorse sono associati dei livelli obiettivo da raggiungere nell’offerta dei servizi, ovvero i Livelli Essenziali delle Prestazioni – LEP e gli obiettivi di servizio, e un meccanismo di monitoraggio dei risultati e di rendicontazione delle risorse. La gestione della piattaforma digitale per il monitoraggio e la rendicontazione di tali risorse è affidata a Sose S.p.A.

Dopo aver visto i primi chiarimenti operativi nel nostro articolo del 26 Ottobre, il recente comunicato presenta nella prima parte i link ai riferimenti normativi e ad una breve illustrazione della nozione di LEP.

Nelle successive tre sezioni sono riportati, per ciascuno dei servizi interessati dalle misure di potenziamento, link:

  • ai provvedimenti attuativi delle norme primarie contenute nelle due leggi di bilancio;
  • alle note metodologiche ed alle istruzioni per il monitoraggio e la rendicontazione;
  • a video contenenti approfondimenti tematici e risposte a quesiti.

Per quanto riguarda i servizi sociali, a partire dal 2021 sono state rese disponibili risorse aggiuntive sul Fondo di Solidarietà Comunale per il potenziamento dei servizi sociali lasciando ai comuni la possibilità di intervenire sia sull’entità che sulla qualità dei servizi offerti. La norma tiene conto del LEP di 1 assistente sociale ogni 5.000 abitanti e stabilisce un obiettivo di servizio intermedio da raggiungere entro il 2026. Le risorse stanziate crescono progressivamente dai 215 milioni di euro del 2021 fino ai 650 milioni dal 2030 per poi rimanere costanti nel tempo.

In riferimento agli asili nido, la legge di bilancio 2022 ha stanziato le risorse necessarie a incrementare il numero di posti in asilo nido fino a raggiungere nel 2027 il LEP fissato al 33% della popolazione tra 0 e 3 anni per ciascun comune o bacino territoriale. Il raggiungimento del LEP avverrà in modo graduale iniziando dai comuni con un livello del servizio inferiore al 28,88% dei posti e a questo scopo sono state stanziate risorse che crescono di anno in anno dai 120 milioni per il 2022 fino ai 1.100 milioni annui a decorrere dal 2027.

Infine, per incrementare la percentuale di studenti disabili di scuole dell’infanzia primarie e secondarie di primo grado ai quali è garantito il trasporto per raggiungere la scuola, la legge di bilancio 2022 ha assegnato risorse aggiuntive ai comuni partendo dai 30 milioni di euro del 2022 fino ai 127 milioni annui dal 2027.

Nell’ultima sezione sono fruibili 6 webinar tematici divisi per macroaree.

Risulterà infine molto utile il contenuto del file SOSE con la trascrizione di più di 200 domande e risposte poste dagli enti nel corso delle sessioni formative.

Link: